Chi sono

La mia foto
Bergamo, Italy
Mi chiamo Laura Ceresoli e sono una giornalista professionista con una grande passione per la cucina, la musica e la scrittura. Mi sono laureata nel 2002 all'Università di Bergamo alla facoltà di Lingue e letterature straniere con indirizzo in Scienze dell'editoria. Ho iniziato l'attività giornalistica nel 2002 al Nuovo giornale di Bergamo. Dal 2006 al 2010 sono stata redattrice per i quotidiani E polis per le redazioni di Bergamo e Brescia. Ho scritto per varie riviste di settore tra cui “Bergamo Economica”, trimestrale della Camera di Commercio di Bergamo. Nel 2012 ho aperto un ristorante a Nizza. Ho collaborato con L’Eco di Bergamo, con l'edizione bergamasca del “Corriere della Sera” e con il settimanale nazionale “VISTO” . Ho scritto svariati articoli anche per La confederazione, house organ della Siad (Società Italiana Acetilene e Derivati). Scrivo articoli a sfondo culinario per il bimestrale "Affari di Gola" e per la rivista economica on line www.larassegna.it. Collaboro con il settimanale “Bergamo Post”. Nel frattempo il 4 agosto 2009 è nata Margot, la mia splendida bimba, imprescindibile fonte di ispirazione per tutte le mie gustose ricette.

domenica 3 agosto 2014

I ravioli alla bergamasca dello zio "Zizi"


Ripieno di carne, grana padano grattugiato, erbe aromatiche racchiuso in un guscio di pasta fresca dalla forma a mezza luna. È questa l’essenza dei Casoncelli, tipici ravioli bergamaschi serviti con un intingolo di burro, pancetta e salvia. Oggi vi propongo la deliziosa ricetta che mi ha proposto mio zio Giorgio (detto Zizi).




Ingredienti per la pasta:
300 gr. 
farina grano tenero  (tipo 00)
200 gr.
farina di grano duro (semola)
1 uovo
1 bicchiere scarso di acqua tiepida
1 cucchiaio di olio d'oliva
un pizzico di sale
Impastare per 10 min. con l’impastatrice; deve formarsi una palla che si stacca dalla parete.
Ingredienti per il ripieno:
0,8 - 1kg
arrosto
0,8 - 1kg
bollito magro
350 gr.ca
amaretti tritati
180 gr.ca
uvetta passa
500/600  
pane grattugiato (quantità indicativa)
parmigiano reggiano grattugiato
sale, pepe
salvia, rosmarino
brodo di carne
Tritare l'arrosto e il bollito poi mescolare in una terrina con il pane grattato, amaretti, uvetta, sale e pepe. Inumidire con il brodo di carne.
In una pentola capiente, preparare il soffritto con burro, cipolla, salvia e rosmarino in rametti che verranno poi tolti.
Una volta insaporito il soffritto, aggiungere la carne tritata e mescolata in precedenza; lasciare soffriggere per circa 10 min continuando a mescolare aggiungendo, se necessario, il brodo. Unire il parmigiano mescolando e togliere dal fuoco.  Il ripieno deve risultare consistente e pastoso.
Stendere la sfoglia non troppo sottile, posare dei mucchietti di ripieno (un cucchiaino abbondante), ripiegare la pasta; tagliare il raviolo con l’apposito stampino.
Cuocere in acqua salata per ca 12/13 min.
In una terrina mettere i ravioli ben sgocciolati, condirli con burro fuso, pancetta e salvia ben tostati e un’abbondante spruzzata di parmigiano, un altro strato di ravioli e di condimento sino ad esaurimento. Servire subito.

Nessun commento:

Posta un commento