Chi sono

La mia foto
Bergamo, Italy
Mi chiamo Laura Ceresoli e sono una giornalista professionista con una grande passione per la cucina, la musica e la scrittura. Mi sono laureata nel 2002 all'Università di Bergamo alla facoltà di Lingue e letterature straniere con indirizzo in Scienze dell'editoria. Ho iniziato l'attività giornalistica nel 2002 al Nuovo giornale di Bergamo. Dal 2006 al 2010 sono stata redattrice per i quotidiani E polis per le redazioni di Bergamo e Brescia. Ho scritto per varie riviste di settore tra cui “Bergamo Economica”, trimestrale della Camera di Commercio di Bergamo. Nel 2012 ho aperto un ristorante a Nizza. Ho collaborato con L’Eco di Bergamo, con l'edizione bergamasca del “Corriere della Sera” e con il settimanale nazionale “VISTO” . Ho scritto svariati articoli anche per La confederazione, house organ della Siad (Società Italiana Acetilene e Derivati). Scrivo articoli a sfondo culinario per il bimestrale "Affari di Gola" e per la rivista economica on line www.larassegna.it. Collaboro con il settimanale “Bergamo Post”. Nel frattempo il 4 agosto 2009 è nata Margot, la mia splendida bimba, imprescindibile fonte di ispirazione per tutte le mie gustose ricette.

mercoledì 7 marzo 2012

Involtini di pollo al radicchio e scamorza



Ecco una ricetta molto semplice, ma davvero gustosa, che mi ha suggerito la mia mamma...

Ingredienti per 2 persone:
3-4 fettine di petto di pollo
4 fette di scamorza
4 foglie di radicchio trevisano
mezzo bicchiere di vino bianco
mezzo dado
olio q.b.

Procedimento:
Appiattite i petti di pollo con il batticarne. Adagiate su ogni fetta una foglia di radicchio e un pezzo di scamorza.


Arrotolate e fermate la carne con uno stuzzicadenti in modo da non far fuoriuscire il ripieno.


Oliate una padella e fate soffriggere gli involtini. Poi innaffiate con mezzo bicchiere di vino bianco, un po' d'acqua e mezzo dado. Fate cuocere in forno per tre quarti d'ora con il coperchio. A cottura quasi ultimata fate rapprendere il brodino sul gas finché gli involtini non saranno ben rosolati. Il piatto è ottimo accompagnato da un po' di polenta ma se preferite stare più leggeri potete affettare finemente il radicchio avanzato e condire il tutto con sale, olio, limone e qualche pomodorino.