Chi sono

La mia foto
Bergamo, Italy
Mi chiamo Laura Ceresoli e sono una giornalista professionista con una grande passione per la cucina, la musica e la scrittura. Mi sono laureata nel 2002 all'Università di Bergamo alla facoltà di Lingue e letterature straniere con indirizzo in Scienze dell'editoria. Ho iniziato l'attività giornalistica nel 2002 al Nuovo giornale di Bergamo. Dal 2006 al 2010 sono stata redattrice per i quotidiani E polis per le redazioni di Bergamo e Brescia. Ho scritto per varie riviste di settore tra cui “Bergamo Economica”, trimestrale della Camera di Commercio di Bergamo. Nel 2012 ho aperto un ristorante a Nizza. Ho collaborato con L’Eco di Bergamo, con l'edizione bergamasca del “Corriere della Sera” e con il settimanale nazionale “VISTO” . Ho scritto svariati articoli anche per La confederazione, house organ della Siad (Società Italiana Acetilene e Derivati). Scrivo articoli a sfondo culinario per il bimestrale "Affari di Gola" e per la rivista economica on line www.larassegna.it. Collaboro con il settimanale “Bergamo Post”. Nel frattempo il 4 agosto 2009 è nata Margot, la mia splendida bimba, imprescindibile fonte di ispirazione per tutte le mie gustose ricette.

lunedì 31 ottobre 2011

Dolcetti mostruosi ripieni di zucca e zenzero




Ingredienti per la frolla:
- Burro (150 gr)
- zucchero (120 grammi)
- 1 uovo e 2 tuorli
- scorza di limone
- farina (300 grammi)
Per il ripieno:
Una confettura di marmellata alla zucca e zenzero




Suggerimenti:
1) Se non siete abbastanza esperti con la frolla, potete prendere una miscela per torte. Ottimo il preparato 9 torte della Cameo. Alla farina che trovate nella confezione dovete solo aggiungere un uovo e 100 grammi di burro.
2) Trovate la confettura alla zucca su qualsiasi bancarella che espone prodotti biologici fatti in casa o nei negozi di prodotti tipici.

Procedimento:
Preparate la frolla impastando tutti gli ingredienti fino ad ottenere una palla di pasta che lascerete riposare per mezz'ora in frigorifero. Stendete la pasta e adagiatela nelle formine di silicone (potete scegliere la forma che preferite). Poi riempite con un cucchiaino di composta alla zucca e zenzero e chiudete i dolcetti con un altro strato di frolla. Cuocete in forno a 180 gradi finché i biscotti non avranno assunto un colore dorato (circa 10 minuti).

sabato 29 ottobre 2011

Gnocchi alla zucca

Per questa ricetta devo ringraziare la mia amica Veronica che l'anno scorso ci ha preparato questi deliziosi gnocchi alla zucca.


Ingredienti per 4 persone:
500g di polpa di zucca
100g di farina
1 uovo
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
sale
pepe
noce moscata
burro e salvia



Procedimento:
Cuocere in forno a 180°C la polpa di zucca divisa a pezzetti, finché si è ammorbidita. Passarla nello schiacciapatate in modo da ottenere una purea.



Mettere la zucca e l'uovo al centro della farina e aggiungere una presa di sale, un pizzico di noce moscata e il parmigiano. Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Se necessario aggiungere farina all'impasto.



Formare con l'impasto dei lunghi bastoncini da cui tagliare gli gnocchi delle dimensioni desiderate. Spolverare gli gnocchi con la farina per evitare che si attacchino. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata fino a che vengono a galla. Con una schiumarola scolarli e depositarli in una padella in cui si sono fatte rosolare alcun foglie di salvia nel burro. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata fino a che vengono a galla. Con una schiumarola scolarli e depositarli in una padella in cui si sono fatte rosolare alcun foglie di salvia nel burro.

venerdì 28 ottobre 2011

Crostata alla zucca



Ingredienti per la base:
250 g farina
100g zucchero
100 g burro
1 uovo
mezza bustina di lievito
un pizzico di sale
vanillina
Ingredienti per la farcitura:
200 g zucca (pesata cruda, 300 se già cotta)
2 uova
50 g zucchero
30 ml di panna
un pizzico di cannella o qualche amaretto sbriciolato
gocce di cioccolato




Procedimento:

La preparazione è facilissima: si prepara la base della crostata in modo classico. Mentre l'impasto riposa in frigorifero (già steso nella tortiera) si prepara la farcitura. Sbattere le uova con lo zucchero (ed eventualmente la cannella o l'amaretto), aggiungere la zucca lessata (o al forno) ridotta a purea ed infine la panna. Amalgamare il tutto senza formare grumi e versare il composto (che risulterà molto morbido) sulla base. Aggiungere le gocce di cioccolato. Cuocere a 180/190 °C finchè la crema raggiunge una consistenza ferma (circa 30 minuti).

giovedì 27 ottobre 2011

Risotto alla zucca



Ingredienti per 4 persone:
- 4 pugni di riso
- un dado
- olio
- una cipolla
- una carota
- 300 grammi di zucca
- una salsiccia
- vino bianco
- rosmarino
- a piacere tre o quattro amaretti

Procedimento:

Fate soffriggere cipolla e carota in olio extravergine d'oliva, con un dado. Quando la cipolla è sufficientemente dorata, aggiungete la zucca. Preparate nel frattempo la salsiccia, tagliata a pezzetti e senza pelle e aggiungetela alla zucca dopo 5 minuti. Dopo altri 5 minuti di cottura, aggiungete il riso e mescolate ripetutamente. Fate mantecare per circa 20 minuti, aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di brodo e alla fine, se gradite, una spruzzata di vino bianco, meglio se secco, un po' di rosmarino e 3 o 4 amaretti sbriciolati.

mercoledì 26 ottobre 2011

Fiera del Tartufo Bianco d’Alba

E' stata una vera e propria scoperta golosa quella che una decina di giorni fa abbiamo fatto io, Sergio e Margot. Avevamo programmato una gita insolita ad Alba, in Piemonte, ma mai ci saremmo immaginati di trovare un tripudio di sapori e... odori! Fino al 13 novembre è infatti in programma l'81esima edizione della Fiera del tartufo bianco di Alba. L’offerta dei prodotti è molto varia, in grado di valorizzare le peculiarità della zona, ma non mancano le curiosità, gli oggetti esotici, le specialità, le raffinatezze della buona tavola.



L’itinerario da Piazza del Duomo lungo tutta la Via Maestra diventa un’ideale “via del vino” che porta in scena, lungo tutto il centro storico della città, le espressioni vinicole più rappresentative del territorio di Langhe e Roero. Uomini, donne e bambini vestiti in abiti d'epoca contribuiscono a trasformare questa manifestazione in un vero e proprio tuffo nel passato in cui assaporare i cibi ricchi di tradizione e riscoprire gli antichi mestieri.














sabato 15 ottobre 2011

Carciofi e pollo alla “Buffalo Grill”


Il Buffalo Grill di Avignone, nel sud della Francia

In Provenza ho assaggiato una miriade di prodotti tipici dal gusto deciso, dalla carne di toro ai formaggi di capra, dalle acciughe all'Aïoli. Di tanto in tanto, però, amavo accantonare i sapori mediterranei di questa regione per assaporare le delizie del “Buffalo Grill”, una catena di ristoranti ancora sconosciuta in Italia ma che ha centinaia di sedi sparse tra Francia, Spagna, Svizzera, Belgio e Spagna. Insomma, un giorno stavo consumando un delizioso pasto a base di carne alla griglia e patate in perfetto stile tex-mex in un Buffalo grill di Sainte-Maxime. Il mio sguardo è stato immediatamente catalizzato dalle spezie che si trovavano sul mio tavolo: un mix di sapori, dal pepe al rosmarino, dal peperoncino al timo, una miscela ideale per condire la carne . Senza contare l'originalissimo vasetto, raffigurante un bufalo americano, in cui erano racchiusi. Un souvenir perfetto da portare a casa (naturalmente col consenso del cameriere). Ed è con quelle stesse spezie che ieri ho preparato la mia deliziosa insalata di pollo e carciofi.

Ecco gli ingredienti per una persona:

-         Due cuori di carciofo crudi
-         pomodorini
-         scaglie di grana
-         sale
-         olio
-         il succo di mezzo limone
-         basilico
-         un mix di spezie (peperoncino rosso e verde, pepe, rosmarino, sale, cipolla, aglio)
-         un petto di pollo

Procedimento:
Tagliare i carciofi a listarelle. Aggiungete i pomodorini tagliati in 4, le scaglie di grana e qualche foglia di basilico. Condite con sale, olio e limone.


Nel frattempo ungete il petto di pollo con un filo di olio e cospargetelo delle spezie che preferite. Fatelo grigliare per 3 minuti.




Quando è cotto tagliatelo a pezzetti e versate il tutto nell’insalata. Buonissimo!



mercoledì 5 ottobre 2011

I sapori d'autunno nel Canton Ticino


Bancarelle e capannoni, musica e mercatini hanno animato, lo scorso weekend, le principali vie e piazze di Lugano (Svizzera) in occasione della Festa d'autunno. Io e Sergio ci trovavamo lì per una delle nostre consuete gite fuori porta ed è stata una magica scoperta. Un’occasione unica per conoscere i sapori, i prodotti tipici e le tradizioni del Canton Ticino. Un tripudio di folclore, vino e gastronomia, saltimbanchi e musicanti e soprattutto la celebrazione dell'uva e del vino.  

Il centro della città ha accolto i visitatori in numerosi grottini  con specialità tipiche ticinesi, quali polenta con spezzatino, con fagioli e mortadella o con brasato d'asina, il risotto, il minestrone, i vermicelli di castagne, la torta di pane e molte altre squisitezze locali.

 

E come rinunciare ai salumi della zona, come la Luganiga e la Mazza Casalinga del Ticino, in abbinamento ai formaggi tipici come lo Strachin e lo Zincarlin? Il tutto accompagnato da un bicchiere di robusto Merlot del Ticino. Insomma, una festa per tutti alla riscoperta dei sapori autunnali.
 

 


Ecco alcune ricette tipiche del Canton Ticino


Vermicelli di castagne
Ingredienti:
800 grammi di Castagne lessate e sbucciate
250 grammi di mascarpone
zucchero a velo
vanillina
rhum
panna montata
meringhe
cestini di pasta frolla


Passate le castagne con un passaverdura, raccogliendole in una ciotola. Mescolatevi il mascarpone amalgamando bene i due ingredienti. Unite anche una bustina di vanillina e 2 cucchiaiate di zucchero a velo Diluite con un bicchierino di rhum. Mettete circa un sesto del composto in uno schiacciapatate e spremetelo, formando così i vermicelli" su un cestino di pasta frolla (potete trovare al supermercato dei cestini già pronti oppure potete formare dei piccoli cestini con un rotolo di pasta frolla già pronto e fateli cuocere in forno prima di farcirli). Sul fondo di ogni cestino mettete la panna montata, poi i vermicelli e infine una bella spolverata di meringhe.   

Torta di pane

Ingredienti:

1/2 kg. di pane raffermo (bianco)
zucchero a piacere (300 gr. o più)
6 uova, 1 tazza di mandorle macinate
1 cucchiaio di cannella in polvere
1 cucchiaio di cacao
un poco di noce moscata
la raschiatura di un limone
una bustina di vaniglia
6 amaretti a pezzi, burro quanto basta
il latte necessario a coprire il pane
pinoli e mandorle per guarnire
1/2 kg. di uvetta secca e frutta candita

Mettete il pane tagliato sottile in una terrina, con gli amaretti rotti e la buccia di limone: bagnate con latte bollente. Mettete il coperchio e rimestate ogni tanto. Quando sarà  tiepido, lavorate col frullino per ottenere una pasta omogenea. Aggiungete lo zucchero, le uova, i profumi e le uvette. Versate la pasta in 1 o 2 tortiere rettangolari di uno spessore di 4 - 5 cm. Decorate sopra con pinoli e mandorle. Distribuite dei fiocchetti di burro ed infornare. Cuocete per circa un’ora a calore forte per un quarto d'ora e moderato in seguito. Cospargete di zucchero a velo quando si raffredda.

Ottima anche la raclette. Per la ricetta consultate questo link:


lunedì 3 ottobre 2011

Gateau morbido alle pere e cioccolato



Ingredienti
- 3 uova
- 125 grammi di burro
- 2 cucchiai di latte
- una confezione di farina autolievitante al cacao (ad esempio un preparato della Cameo già completo di farina, zucchero e lievito)
- 3 grosse pere mature


Procedimento:
Unite alla farina autolievitante 3 uova, il latte e il burro fuso e mischiate con lo sbattitore elettrico finché l’impasto non avrà una consistenza cremosa. Aggiungete le pere che avrete tagliato a dadini. Versate il tutto in una tortiera ben imburrata e decorate con delle fettine sottili di pera. Fate cuocere in forno per 35 minuti a 180 gradi.